sabato, 27 Febbraio 2021

Ue: ok finale a stretta sui viaggi non essenziali e zona rosso scuro

Il Consiglio Ue ha ufficialmente aggiornato la raccomandazione per il coordinamento sulla stretta sui viaggi all’interno dell’Unione, per contenere il Covid e le sue varianti, intervenendo sulla disposizione dei mesi scorsi. Il provvedimento punta a mantenere le frontiere interne aperte e a salvaguardare il mercato unico, ma allo stesso tempo introduce una serie di misure sanitarie aggiuntive, come test e quarantena, scoraggiando ‘fortemente’ i viaggi non essenziali. Tra gli elementi principali, una nuova zona, rosso scuro a ‘rischio molto alto’, che si aggiunge ai colori della mappatura aggiornata periodicamente dal Centro per il controllo e la prevenzione (Ecdc). I criteri che definiscono la nuova area sono: 500 casi positivi accumulati in 14 giorni, ogni 100mila abitanti. Per gli spostamenti da queste aree sono previste misure sanitarie aggiuntive. Il provvedimento prevede inoltre che ‘misure simili’ a quelle dell’area rosso scuro si applichino anche “ad aree che hanno un’alta incidenza delle varianti del virus”.

News Correlate