venerdì, 25 Giugno 2021

Viaggi e coprifuoco, il governo al lavoro per allentare restrizioni

Si avvicina l’estate e il governo è pronto ad allentare ancora le misure di contenimento del covid. Dopo la decisione del presidente del consiglio Mario Draghi di aprire il paese ai turisti stranieri a partire dal 15 maggio con l’introduzione del ‘National green pass’, sempre nell’ottica di attirare i turisti garantendo le condizioni di massima sicurezza, si sta pensando di aumentare l’offerta dei treni covid free. Attualmente ce ne sono due sulla linea Roma-Milano ma l’obiettivo è quello di estenderli con l’arrivo dell’estate. Una misura che Assoturismo chiede di accompagnare alla cancellazione del limite del 50% di capienza sui treni per le località turistiche. “I voli covid tested fino ad ora sperimentati hanno aumentato la sicurezza e la fiducia dei viaggiatori. Ora questo modello va esteso anche ad altri mezzi di trasporto, come abbiamo fatto in Italia inaugurando di recente il primo treno ad alta velocità covid tested nella tratta Roma-Milano”, ha detto il ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, Enrico Giovannini – Occorre lavorare sulle certificazioni digitali per facilitare gli spostamenti – ha aggiunto Giovannini – Il lavoro in Europa sul Digital Green Certificate sarà basato su evidenze scientifiche e assicurerà misure di sicurezza standard e condivise”. E si ragiona anche ad un allargamento dei voli covid tested che ora collegano solo New York e Atlanta con Roma Fiumicino e Milano Malpensa.

Il coprifuoco invece continua a restare uno dei nodi ancora irrisolti all’interno della maggioranza. L’ipotesi più probabile è quella di posticiparlo alle 23 o a mezzanotte e rinviare la decisione sull’eventuale abolizione all’inizio di giugno.

News Correlate