giovedì, 6 Maggio 2021

Viaggi a rischio in Italia per morbillo: allerta dagli Usa

Guai in vista per il turismo americano in entrata in Italia. Il Belpaese infatti è stato inserito nell’elenco dei Paesi ‘a rischio salute’ per gli americani che intendono viaggiare all’estero, a causa dei focolai epidemici di morbillo. Nei primi tre mesi dell’anno, infatti, nella Penisola si sono già registrati 1.010 casi contro i circa 850 di tutto il 2016.

I Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie di Atlanta hanno dunque emesso una nota in cui si invitano i cittadini in partenza per il Belpaese a prendere misure precauzionali anche in vista delle vacanze estive: assicurarsi di essere vaccinati contro il morbillo o vaccinarsi; lavarsi spesso le mani; evitare di toccarsi il volto prima di lavarsi le mani.

“Quella secondo cui le autorità sanitarie americane sconsigliano viaggi in Italia a causa della presenza di focolai di morbillo, è una pessima notizia per il turismo e per gli scambi tra i due paesi”, afferma Silvia Fregolent, vice-presidente del gruppo Pd alla Camera.  “E’ purtroppo facile prevedere che l’annuncio delle autorità statunitensi giocherà a svantaggio del settore turistico italiano e a favore dei paesi in cui viene dato meno spazio a campagne assurde e pericolose come quelle contro i vaccini”.

Gli altri Paesi Ue inseriti nel nuovo elenco delle nazioni a rischio morbillo sono Germania e Belgio. L’unico altro nuovo allerta nella comunicazione degli esperti sanitari del governo Usa riguarda il Brasile per la febbre gialla.

 

 

News Correlate