giovedì, 21 Gennaio 2021

Carnevale in Italia: ecco i 5 appuntamenti da non perdere da Nord a Sud

Carnevale si avvicina e le tradizioni dei migliori carnevali d’Italia ritornano a farci divertire e a viziarci con le loro leccornie. Per questo carnevale, virail ha selezionato i 5 migliori carnevali sparsi dal nord al sud della penisola, dove potrete recarvi per vivere l’emozionante esperienza dei carnevali più belli d’Italia e, perché no, lanciarvi in un itinerario di 1243 km in cinque tappe per vederli tutti.

Il Carnevale di Venezia: è sicuramente il carnevale italiano più conosciuto nel resto del mondo. Sarà per la tradizione di diversi secoli o per la città in sé, ma Venezia attira migliaia di turisti durante il suo carnevale: la tradizione del carnevale di Venezia risale al Tredicesimo secolo e ancora oggi ci tiene con il naso all’insù in occasione del fiabesco Volo dell’Angelo. Dovreste proprio raggiungere Venezia e unirvi ai festeggiamenti in maschera dei 200 mila veneziani, in programma dal 16 febbraio al 5 marzo.

Il Carnevale di Ivrea: nato nel Cinquecento, lo Storico Carnevale di Ivrea si tiene ogni anno nell’omonima cittadina di poco più di 20 mila abitanti. Nonostante il Carnevale di Ivrea sia iniziato già a inizio gennaio, i festeggiamenti entrano nel vivo da domenica 24, per culminare con la grandiosa Battaglia delle Arance in programma da domenica 3 marzo al Martedì Grasso. E non dimenticate di indossare il Berretto frigio dal 28 febbraio in poi: dal Giovedì Grasso, chi non lo indossa può essere colpito dagli aranceri.

Il Carnevale di Cento: festeggiato dai 35 mila abitanti della città dal 10 febbraio al 10 marzo, con le caratteristiche sfilate di carri. Fu rappresentato già negli affreschi seicenteschi del Guercino, ma si è trasformato in un evento di portata internazionale grazie al gemellaggio con Rio de Janeiro ufficializzato nel 1993.

Il Carnevale di Viareggio: affacciato sulla costa tirrenica, si trova la cittadina che ospita uno dei più famosi carnevali d’Italia: Viareggio. Si tratta di una città di 60 mila abitanti nella provincia di Lucca, che in tempi relativamente recenti, a partire dalla fine dell’Ottocento, si è specializzata nella costruzione dei carri di cartapesta più famosi d’Italia, che sfilano sul lungomare. Le sfilate si susseguono per un mese, dal 9 febbraio fino al Martedì Grasso, giorno in cui vengono premiati i carri più spettacolari.

Il Carnevale di Putignano: non fatevi ingannare dalla dimensione del comune: poco importa se vi abitano solo 26 mila persone, ma il carnevale di Putignano è tra i più antichi d’Europa, celebrato a partire dalla metà del Trecento. La tradizione putignanese, oltre alla magnifica sfilata dei carri di cartapesta che in programma dal 17 febbraio al 5 marzo, è nota per la cosiddetta Campana dei Maccheroni: i putignanesi si riuniscono in piazza per mangiare maccheroni con sugo e salsiccia ascoltando i 365 rintocchi prima della mezzanotte di Martedì Grasso, con cui si concludono i festeggiamenti.

News Correlate