mercoledì, 28 Ottobre 2020

Vitipeno meta top cheap per lo sci, Cortina la più trendy

Kayak.it ha analizzato le ricerche di hotel per le destinazioni sciistiche italiane, stilando la classifica delle 10 delle mete più ambite dagli italiani per l’inverno in corso. Gli esperti di Kayak.it hanno anche calcolato la spesa media di una settimana di vacanza, riguardante: soggiorno in hotel, ski-pass, noleggio delle attrezzature, pranzo e bibite, indispensabili per una perfetta gita sulla neve.

Tra le destinazioni montane al momento più popolari, Vipiteno risulta essere la più economica con un prezzo medio per l’intera settimana di 1.363 euro, compresi i costi dei servizi in loco. La località sciistica è molto nota per la sua posizione strategica e la possibilità di attraversare le Alpi direttamente sugli sci. Subito dopo si posizionano Bressanone e Bolzano, con un costo medio settimanale che si attesta rispettivamente intorno ai 1.613 e 1.915 euro.

Tra i luoghi più cari invece figurano Madonna di Campiglio (3.069 euro), Bormio (2.602) e Livigno (2.474). La voce che incide maggiormente è senza dubbio l’hotel. Per recarsi in queste località i viaggiatori devono spendere parecchio, dato che una settimana in un hotel a 3-4 stelle a Madonna di Campiglio costa circa 2.541 euro, prezzo che scende leggermente a Bormio (2.170) e Livigno (2.009). Al di là del pernottamento, i costi correlati all’attività sportiva invece, differiscono parecchio. Enormi le differenze per il cibo: se a Madonna di Campiglio la media per tre pasti sulle piste è di 60 euro, a Courmayeur e Bormio la cifra cresce rispettivamente a circa 102 e 96 euro.

Idem per l’attrezzatura da sci: circa 126 euro per sei giorni a Livigno e 180 a Madonna di Campiglio. Grazie ad un aumento delle ricerche di hotel a tre cifre rispetto allo stesso periodo dello scorso anno (+382%), Cortina d’Ampezzo si conferma la meta sciistica più gettonata dagli italiani. Non è infatti soltanto la più pittoresca e alla moda località montana, ma anche una delle più comode con le sue tante tipologie di piste e code quasi inesistenti. Sestriere (+28%) e Madonna di Campiglio (+19%) si difendono bene ed emergono come mete molto selezionate anche se la ricerca di alberghi non è così elevata come a Cortina. Mentre Sestriere si adatta perfettamente a tutti i tipi di sciatori, Madonna di Campiglio offre pendenze diverse e svariati chilometri di piste facilmente percorribili.

Gurhan Karaagac, esperto di viaggio Kayak.it ha così commentato: “da sempre gli italiani sono grandi amanti della neve e degli sport invernali e difficilmente rinunciano a una vacanza, seppur breve, in montagna. In Kayak.it amiamo fornire ai nostri utenti indicazioni e consigli per aiutarli ad organizzare il proprio viaggio al meglio. Con questa analisi vogliamo mostrare ai consumatori i costi medi settimanali per le destinazioni sciistiche italiane più popolari affinché possano fare la migliore scelta sulla base del proprio budget”.

News Correlate