sabato, 26 Settembre 2020

Wi-fi in volo: a bordo di Norwegian è gratis; Tap è la più cara

KAYAK.it ha indagato la disponibilità e i prezzi del Wi-Fi a bordo delle compagnie più popolari in Italia, evidenziando quali propongono il servizio gratuitamente, quali offrono i pacchetti più economici e che tipo di servizio viene messo a disposizione in business class.

Nonostante molte compagnie aeree offrano pacchetti ad hoc per il Wi-Fi, alcune prevedono la navigazione ad alta quota in maniera completamente gratuita. Prima tra tutte Norwegian Air, unica tra le europee con collegamento gratuito disponibile sulla maggior parte dei voli in Europa e tra gli Stati Uniti e i Caraibi. Anche a bordo di SAS Scandivian si rimane connessi, il Wi-Fi è presente sulle tratte a lungo raggio e su dieci Boeing 737-800 che volano in Europa, e possono navigare gratuitamente i membri EuroBonus Gold o Diamond.
Anche a bordo della maggior parte dei voli Emirates il Wi-Fi è free ma solo fino ai 20 MB ed entro le prime due ore dal primo accesso: il traffico dati è sufficiente per navigare sui social e inviare messaggi. Diversamente, tra le compagnie aeree low cost più popolari tra gli italiani quali Ryanair, Easyjet, Vueling e Wizz Air non c’è Wi-Fi a bordo.
Alitalia invece, su selezionati aeromobili e per tratte a lungo raggio, permette di navigare anche tra le nuvole con diversi pacchetti: 1,70 euro fino a 10 MB, 5 euro per 50 MB e infine, con una spesa di 10 € si hanno a disposizione 90 MB. Volare con TAP significa pagare le tariffe più elevate per la connessione Wi-Fi Con Turkish Airlines anche i passeggeri sugli aeromobili B777-300ER che volano in classe economy possono usufruire della connessione a Internet, a un prezzo di 8,50 euro all’ora o di 13,50 euro per il pacchetto da 24 ore.
Su Emirates, per chi avesse bisogno di un traffico dati maggiore a 20 MB, sono disponibili per first class, business class ed economy class pacchetti da 150 MB a circa 8,50 euro e proposte da 500 MB a circa 13,50 euro. È invece con la compagnia portoghese TAP che i passeggeri pagano di più per rimanere online. La compagnia prevede Wi-Fi sulle rotte tra Europa e America del Nord e del Sud e a bordo della flotta A330 con pacchetti da 4 MB a circa 4,20 euro e 14 MB a circa 13,50 euro, mentre per utilizzare 50 MB è necessario investire circa 38 euro, sia per economy che business class. Con Thai Airways, su Airbus A350-900 e su alcuni A380-800 e A330-330, invece si spendono 4,2 euro per navigare fino a 10 MB e 7,60 euro per 20 MB (30 MB invece costano quasi 11 euro e 100 MB 29,60 euro). Con American Airlines su alcuni voli, invece, si può rimanere connessi per 2 ore pagando poco più di 10 euro e 4 ore prevedendo un investimento di circa 14 euro, oppure acquistando un pacchetto per l’intera durata del viaggio a 16 euro. Comodità e connessione in business class Coloro che amano la comodità in viaggio e i businessmen che necessitano di lavorare anche in volo, potranno imbarcarsi senza preoccupazioni con SAS, che garantisce Wi-Fi gratuito ai passeggeri SAS Plus e SAS business, e con Norwegian, che fornisce il servizio free anche in business. Su Aer Lingus, mentre in economy sono previsti pacchetti a pagamento, in business sui voli A330 la connessione è gratuita. Anche con Turkish Airline il Wi-Fi ad alta velocità è gratuito per gli ospiti che volano in classe business.

News Correlate