Francia, 1/3 ristoranti non cucina: ecco marchio ‘fait mason’

Servirà a rendere immediatamente riconoscibili i locali in cui si mangiano cibi precotti

La nouvelle cuisine è solo un miraggio nella maggior parte dei ristoranti francesi. Un terzo infatti propone nel proprio menu piatti precotti, prodotti dai giganti dell'agroalimentare e spesso solo riscaldati al microonde prima di essere serviti, come lasagne surgelate, bistecche sotto vuoto, torta alle mele industriale.
E così, per rendere immediatamente identificabili quei locali che invece propongono piatti del menu preparati e cucinati sul posto, il ministro del Turismo, Sylvia Pinel, ha annunciato la creazione dell'etichetta "fait maison" (fatto in casa) e di un logo per i "maitres restaurateurs".
Polemica l'opposizione: "la priorità è difendere la gastronomia francese evitando che venga banalizzata – osserva il deputato Ump, Daniel Fasquelle – bisogna riservare la denominazione 'ristorante' ai soli luoghi in cui il piatto è preparato sul posto. Ho l'impressione che il governo ceda alle lobby".     

News Correlate