martedì, 29 Settembre 2020

A Belgrado apre la 42^ Fiera del turismo ma pesano conseguenze coronavirus

A Belgrado si è aperta la 42^ Fiera internazionale del turismo, alla quale partecipano circa 900 espositori di oltre 40 Paesi. Ospite d’onre l’Egitto, rappresentato all’inaugurazione dalla viceministra del turismo e antichità Gada Salabi. Il ministro del commercio, turismo e telecomunicazioni serbo Rasim Ljajic, sottolineando i forti progressi fatti registrare dal turismo in Serbia negli ultimi anni, ha detto che le previsioni future saranno necessariamente ridimensionate alla luce delle ripercussioni globali legate all’epidemia del coronavirus. All’inizio di quest’anno, ha detto il ministro, si prevedeva di accogliere entro dicembre in Serbia 4 milioni di turisti, con introiti di 1,5 miliardi di euro, ma a causa dell’epidemia tali piani dovranno essere ridimensionati, considerando sopratutto che i turisti cinesi sono ai primi posti fra gli arrivi dall’estero.

News Correlate