lunedì, 28 Settembre 2020

Egitto, prezzo batte paura. Air Cairo pronta a sbarcare a Malpensa

Il prezzo batte la paura. E si continua a lavorare bene con i pacchetti, volo più albergo. A dirlo sono gli ultimi numeri sui flussi turistici verso l’Egitto. A farla da padrone sono soprattutto le low cost e i charter, con cui l’Autorità per il Turismo egiziana ha elaborato un programma di sussidi. “Oltre il 90% degli italiani che vengono in Egitto lo fanno con voli charter e ora anche con le low cost” spiega ad ANSAmed il presidente dell’Egyptian Tourist Authority, Hisham El Demery.

Non a caso, a fine ottobre, secondo fonti dell’Autorità per il Turismo egiziano, Air Cairo dovrebbe aprire la prima tratta Milano Malpensa-Sharm el Sheikh. Il vettore di proprietà di Egyptair, National Bank of Egypt e Banque Misr – che opera collegamenti settimanali da Hurgada e Sharm El Sheikh con diverse città europee, quali Stuttgart, Hannover, Dusseldorf, Copenhagen, Oslo, Billund, Belgrade, Tbilisi e Praga – potrebbe così entrare sul mercato italiano.

Intanto gli italiani stanno tornando in Egitto e c’è fiducia sui dati di luglio e agosto e su quelli del prossimo inverno. A giugno si sono registrate 18 mila presenze italiane, contro gli oltre 89 mila tedeschi e gli oltre 23 mila statunitensi, su un totale di arrivi complessivi che supera i 532 mila visitatori.

Nel frattempo, fa sapere il direttore dell’Ente del Turismo egiziano in Italia, Emad Fathy, ”non abbiamo registrato cancellazioni di prenotazioni” in seguito all’attacco del 14 luglio a Hurgada, sul Mar Rosso. In quell’episodio morirono accoltellate due turiste tedesche e una cittadina ceca.

News Correlate