lunedì, 15 Agosto 2022

Filippine, un sogno ad occhi aperti anche secondo Forbes

Oltre 7.000 isole, tutte diverse e ricche di esperienze entusiasmanti, rendono le Filippine una delle destinazione più amate dal turismo internazionale; così apprezzata da farla entrare, secondo la classifica stilata da Forbes, nella top 7 delle mete che i viaggiatori di tutto il mondo sognano di raggiungere appena terminata l’emergenza legata alla pandemia.
Nella provincia di Ilocos Norte la colorata cultura e la diversità ecologica delle Filippine trovano una delle loro massime espressioni, senza rinunciare al divertimento sfrenato. A poco distanza dalla città di Paoay le dune di sabbia offrono ai turisti un’emozionante esperienza nel deserto e la possibilità di fare sandboarding, ATV e vivere avventure in 4×4.
Per gli appassionati di storia, la St. Augustine Parish Church, meglio conosciuta come Paoay Church, è una delle più antiche chiese cattoliche delle Filippine e addirittura di tutta l’Asia, costruita nel 1600. Un sito, patrimonio dell’UNESCO, che ha mantenuto intatto il suo fascino architettonico.
A Vigan City, nella provincia di Ilocos Sur, Calle Crisologo rimane una delizia sia per i turisti che per gli amanti dello shopping, e non solo, perché percorrerla in lungo e in largo significa fare un vero e proprio salto nel passato filippino. La celebre via ha conservato tutto il  fascino del vecchio mondo ed è magnificamente conservata.
Una visita nella Filippine non sarebbe completa senza mare, spiaggia e sole: se si parla di questo viene spontaneo pensare subito all’isola filippina per antonomasia, Boracay. La più famosa, premiata e apprezzata isola dell’arcipelago è senza dubbio un luogo da non perdere.
Famosa per la sua brulicante vita marina e i siti di immersione, la destinazione offre alcune vere chicche tra cui lo spot di Anilao, nella zona di Batangas, il luogo perfetto per scrollarsi di dosso il torpore della vita casalinga e aprirsi a nuove esperienze.
Per gli appassionati e intenditori, il famoso Pinto Art Museum e le gallerie Art Sector che si trovano nella provincia di Rizal offrono uno fra i più interessanti e apprezzati spaccati sull’arte contemporanea nelle Filippine. Il primo è particolarmente noto per le mostre ambientate in edifici missionari circondati da una fitta e rigogliosa vegetazione, mentre le gallerie d’arte, d’altra parte, offre una vista mozzafiato e pittoresca sulle montagne prospicienti e il Laguna Lake.
I buongustai, soprattutto gli amanti dei dolci, troveranno il loro paradiso a Bacolod, capoluogo della provincia di Negros Occidental, affettuosamente ribattezzata dai locali la capitale delle zucchero delle Filippine. Qui i sapori internazionali e cosmopoliti incontrano il vivere tipicamente locale dando vita a creazioni incredibili e gustosissime.

News Correlate