domenica, 27 Settembre 2020

Il Brasile riapre ai turisti stranieri che arrivano in aereo

Il Brasile ha riaperto i suoi confini agli stranieri che arrivavano in aereo, misura che mira a rilanciare l’industria del turismo locale devastata dalla pandemia di coronavirus. Il decreto estende il divieto d’ingresso per gli stranieri che arrivano via terra o via mare per altri 30 giorni, ma indica che “l’arrivo per via aerea non sarà più proibito”. I visitatori che rimarranno 90 giorni o meno nel paese dovranno comunque dimostrare di essere coperti da un’assicurazione sanitaria durante il soggiorno. Il Brasile, che ha una popolazione di oltre 210 milioni di abitanti, ha chiuso i suoi confini aerei agli stranieri il 30 marzo, quando l’epidemia di coronavirus devastava l’Europa e l’Asia ed era appena arrivata in Sud America.
Da allora è diventato il secondo paese più colpito dal virus dietro agli Stati Uniti e la sua industria turistica ha subito una perdita di circa 23,6 milioni di dollari, secondo la Confederazione nazionale commercio, servizi e turismo (Cnc).

News Correlate