giovedì, 2 Febbraio 2023

L’Europa centrale fa rete e convince 200 operatori turistici europei

Grande successo per il primo ‘Discover Central Europe Networking Day’ che si è concluso a Budapest, dove 70 fornitori dai paesi V4 e più di 200 partecipanti fra operatori e media provenienti da tutta Europa, si sono riuniti per un grande evento, con l’obiettivo di dare nuovo slancio alle relazioni turistiche, auspicando che la situazione pandemica si risolva al più presto.
“Il Discover Central Europe Networking Day nasce per riunire alcuni dei più importanti buyers d’Europa, al fine di mostrare loro più da vicino l’offerta turistica dell’Europa centrale, fornendo allo stesso tempo grandi opportunità di networking e incontri di lavoro. Si tratta di un evento che ci auguriamo diventi una tradizione, anche considerando il grande successo che ha avuto questa prima edizione, e che possa contribuire alla ripresa del turismo internazionale, obiettivo comune delle NTO V4!”, ha detto László Könnyid, vicedirettore generale dell’Ente del Turismo Ungherese.
L’evento ha preso il via con una tavola rotonda in cui i direttori dei rispettivi enti turistici di Polonia, Slovacchia, Repubblica Ceca e Ungheria hanno condiviso opinioni e commenti sullo sviluppo turistico dei loro paesi, mettendo in evidenza il territorio e i loro migliori prodotti turistici. Centinaia di meeting one to one si sono tenuti durante la sessione di networking a cui hanno preso parte diversi operatori italiani interessati a promuovere e proporre una destinazione che, oltre a Budapest, offre un ampio ventaglio di proposte interessanti e perfette per diversi target.
La cooperazione turistica tra i quattro paesi risale a quasi 20 anni fa e il turismo è una delle aree di maggior successo delle relazioni fra le diverse realtà. I quattro paesi condividono sia radici storiche che tradizioni culturali – allo stesso tempo, ognuno di loro ha una propria identità unica. L’attuale Presidenza ungherese del Gruppo Visegrád pone un accento particolare sulla cooperazione turistica dei quattro Stati. L’obiettivo è aumentare la mobilità dopo la pandemia, rappresentando nel contempo la regione dell’Europa centrale sui mercati terzi come una destinazione sicura con un patrimonio culturale e valori turistici unici. Ciò significa anche attività di marketing congiunte attentamente pianificate e ben eseguite sotto il marchio ‘Discover Central Europe’.

News Correlate