martedì, 29 Settembre 2020

London city airport, nessun attentato ma solo gas di bomboletta spray

Sarebbe stata una dispersione accidentale di gas irritante da una bomboletta l’origine dell’ ‘allarme chimico’ che ha provocato lo sgombero del terminal del London City Airport che ha causato problemi respiratori a 27 persone. Si pensa che la bomboletta possa essere stata lasciata da qualche passeggero prima dei controlli di sicurezza, escludendo così la pista del terrorismo. 

Il terminal dello scalo dell’East End è stato evacuato per circa tre ore e 500 fra passeggeri e personale sono stati fatti sostare sulla pista, fra gli aerei in sosta. L’allarme è scattato quando la gente aveva già accusato sintomi di irritazione alle vie respiratorie e stava cominciando a farsi prendere dal panico. 

News Correlate