Oltre 50mila visite nei musei di Pechino l’1° maggio. E l’11 riapre Shanghai Disney Resort

Oltre 50 mila visite in 19 musei di Pechino durante i 5 giorni di festa del Primo maggio. Secondo i dati dell’Amministrazione municipale di Pechino dei Beni Culturali tutti e 19 i musei che hanno riaperto i battenti nella capitale hanno adottato misure rigorose per la prevenzione e il controllo dell’epidemia COVID-19, come l’implementazione dei sistemi di prenotazione con il nome, la limitazione delle ore di visita e del numero di visitatori ogni giorno per impedire gli assembramenti. La Città Proibita, il Museo Nazionale della Cina e il Museo della Capitale sono stati tra le attrazioni più popolari. Secondo il ministero della Cultura e del Turismo, le entrate del turismo interno prodotte durante il periodo sono state pari a 43,23 miliardi di yuan (circa 6,12 miliardi di dollari).

Inoltre, per l’11 maggio è stata annunciata la riapertura dello Shanghai Disney Resort. La decisione segue la riapertura di Disneytown, Wishing Star Park e Shanghai Disneyland Hotel all’inizio di marzo. Durante la fase iniziale di riapertura, il parco istituirà nuove misure e procedure, tra cui l’apertura con una partecipazione limitata, la richiesta anticipata di biglietti e prenotazioni, il rispetto del distanziamento sociale per le code nei ristoranti, attrazioni e altre strutture in tutto il parco e una maggiore frequenza per la sanificazione e disinfezione dei luoghi.
La vendita dei biglietti sarà disponibile attraverso i canali ufficiali online del resort e i canali ufficiali dei partner di viaggio a partire dall’8 maggio, con un numero limitato di biglietti disponibili ogni giorno. L’11 maggio la maggior parte delle attrazioni, delle giostre, di alcuni spettacoli, dei negozi e dei punti di ristoro di Disneyland Shanghai saranno aperte ma con un’affluenza controllata. Alcune attrazioni ed esperienze interattive, come le aree gioco per bambini e gli spettacoli teatrali, rimarranno chiuse.

News Correlate