mercoledì, 8 Febbraio 2023

Red Sea Global, un portfolio di hotel da mille e una notte

La road map del 2023 del gruppo alberghiero The Red Sea vedrà una soft opening dell’area a partire dalla primavera con l’inaugurazione di ben 3 strutture che hanno confermato la loro adesione a questo straordinario progetto e che inizieranno ad arricchire il portfolio dei brand presenti; il Six Senses Southern Dunes, The Red Sea sarà il primo disponibile nel deserto e permetterà agli ospiti di godersi solo il meglio dei paesaggi da favola e dei servizi d’eccellenza. Insieme a questo anche il St. Regis Red Sea Resort sarà tra i pionieri presenti nella fase di avvio proponendo soluzioni di alloggio affacciate sulle calde e trasparenti acque del Mar Rosso, qui la presenza di coralli e la biodiversità marina renderanno l’esperienza unica. Il resort includerà una gamma di comfort di lusso e servizi esclusivi, tra cui una sontuosa Spa, piscine, numerosi ristoranti, un’area shopping e una varietà di altre offerte per il tempo libero e l’intrattenimento, compreso un centro di conservazione ambientale. Sempre su Ummahat Islands, quintessenza del paradiso terrestre, sorgerà anche il terzo hotel subito disponibile per i viaggiatori nella prima fase di apertura: il Nujuma, a Ritz-Carlton Reserve sarà la prima struttura del brand in Medio Oriente e farà parte di una collezione esclusiva di soli cinque Ritz-Carlton Reserve in tutto il mondo.
Molte altre le hotellerie chain che già hanno confermato la loro adesione e che saranno presenti con strutture d’eccellenza nell’area di The Red Sea, che vedrà, a chiusura del 2024, ben 16 strutture operative tra cui: Grand Hyatt The Red Sea, Fairmont The Red Sea, The Red Sea Edition, Rosewood Red Sea, Intercontinental The Red Sea Resort, Jumeirah The Red Sea, Miraval The Red Sea, SLS The Red Sea, Raffles The Red Sea.
L’ultima novità ha riguardato il brand Faena che ha annunciato l’apertura del suo nuovo flagship hotel in Arabia Saudita proprio nell’area di The Red Sea. La struttura verrà inaugurata nel corso del 2024 e si posizionerà sul lato meridionale di Shura Island, la sua forma ricorderà quella della barriera corallina che caratterizza la zona. La struttura del Faena The Red Sea verrà progettato in collaborazione con il famoso studio di architettura Foster + Partners, laboratorio creativo di fama mondiale, mentre gli interni saranno immaginati da Jouin Manku.

News Correlate