venerdì, 25 Settembre 2020

Ricetta 2.0 per attrarre russi e promuovere la Russia in Italia

Ci sarà anche un po’ di Italia Forum del Turismo di Kazan, in corso di svolgimento a Kazan, ottava città russa per popolazione e capitale della Repubblica del Tatarstan, che lo scorso anno ha visto la partecipazione di 550 aziende tra cui tour operator e società di viaggi.

Domani, venerdì 23 ottobre, Lorenzo Brufani, fondatore e ceo di Competence Communication, terrà il suo intervento su “User Generated Tourism: recommendations, shared experience, trust”, all’interno della giornata dedicata alle nuove strategie di comunicazione per il mercato turistico organizzata da World Communication Forum Association.

Nel corso della relazione, Brufani spiegherà il successo dei siti web di user generated content e racconterà il modo in cui essi sono diventati il punto di riferimento di milioni di turisti, suggerendo una serie di consigli per relazionarsi ai viaggiatori-influencer e per governare la cosiddetta “economia delle recensioni”. 

 “Il passaparola on-line e sui social media  – spiega Brufani – sta diventando in tutto il mondo la leva che influenza di più un viaggiatore, non solo perché è una fonte sempre più consultata, ma perché è ritenuta sempre più attendibile dai visitatori di tutto il mondo. Il 92% dei consumatori, infatti, si fida delle raccomandazioni dei propri conoscenti ed è condizionato da loro più che dai messaggi pubblicitari”.

Al forum di Kazan Brufani mostrerà una mappatura e un’analisi qualitativa e quantitativa di alcuni media on-line influenti a livello globale; nello specifico: i principali portali travel di user generated content; i più diffusi social network in Russia e nel mondo occidentale; i blogger e le pagine social più influenti in Russia per il settore travel.

 “Tutti questi canali – commenta Brufani – sono strategici per coloro che vogliano fare turismo in Russia migliorando la propria awareness e curando la propria reputazione on-line attraverso una strutturata attività di digital pr. I portali web, i blog e social media selezionati rappresentano, inoltre, la strada obbligata per chi, in Italia o in altri paesi occidentali, vuole mostrare ai turisti russi le bellezze del territorio, la propria cultura culinaria e il proprio sistema d’ospitalità. Per promuoversi efficacemente oggi è necessario avere una web presence su tutti i canali più influenti, non fermandosi, quindi, ai più popolari, e avere un approccio glocal, raccontando la propria identità anche sulle community territoriali che influenzano il target desiderato”.

News Correlate