mercoledì, 3 Marzo 2021

Turchia, nel 2020 persi 2/3 di introiti del turismo 

Nell’anno del Covid la Turchia ha perso due terzi delle sue entrate derivanti dal turismo. Lo indicano i dati sul 2020, resi noti stamani dall’Istituto di statistica di Ankara. Gli introiti del settore sono calati del 65,1% rispetto all’anno precedente, fermandosi a 12,6 miliardi di dollari.  I turisti giunti nel Paese sono stati 16 milioni – una riduzione del 69,5% su base annua – di cui l’80,3% stranieri e il resto turchi residenti all’estero, per lo più rientrati temporaneamente per visite ad amici e familiari.
Tra i visitatori stranieri, anche nel 2020 i più numerosi sono stati i russi, con 2,1 milioni di presenze, seguiti da bulgari (1,2 milioni) e tedeschi (1,1 milioni). Le mete più visitate sono risultate Istanbul, l’area costiera mediterranea di Antalya e quella di Edirne, vicina al confine con Grecia e Bulgaria.

News Correlate