martedì, 11 Maggio 2021

City Sightseeing Italia realizza i desideri dei bambini meno fortunati

Anche quest’anno City Sightseeing Italia sarà al fianco di Make-A-Wish Italia, organizzazione no-profit che realizza i desideri di bambini e ragazzi dai 3 ai 17 anni affetti da gravi patologie. In occasione del World Wish Day, in programma il prossimo 29 aprile, a bordo e alle fermate degli open-bus di City Sightseeing a Napoli, Sorrento, Palermo, Roma, Firenze, Genova, Livorno, Venezia, Verona, Padova, Milano e Torino, verrà organizzata una raccolta fondi per esaudire il sogno di Emanuele, (4 anni), affetto da leucemia che vuole incontrare Minnie e Topolino a Disneyland Paris e di Ilaria, 17 anni, affetta da aplasia midollare, che vuole vivere la magìa della Grande Mela.
Per ogni biglietto venduto il 29 aprile, nelle varie città italiane servite dai suoi open-bus, City Sightseeing devolverà 1 euro per contribuire alla realizzazione di questi due sogni. In particolare a Milano, presso il visitor center di City Sightseeing in Piazza Cairoli, è previsto un ‘Photo Booth’, set fotografico al quale tutti potranno partecipare per festeggiare il World Wish Day.
Nel corso del 29 aprile, decine di volontari di Make-A-Wish Italia proporranno ai viaggiatori degli open-bus rossi un ‘goloso’ kit in ricordo di questo evento celebrativo.
“Abbiamo rinnovato la partnership con Make-A-Wish Italia – ha sottolineato Fabio Maddii, presidente di City Sightseeing Italia – perché contribuire ad esaudire i sogni di piccoli e giovani che sono meno fortunati di altri, ci rende partecipi di una bella e grande missione di solidarietà che regala momenti di felicità”.
“Siamo felici di poter festeggiare anche quest’anno il World Wish Day con City Sightseeing perché è un giorno particolarmente importante, in cui in tutto il mondo celebriamo la nascita di Make-a-Wish. Ringrazio di cuore City Sightseeing Italia per la fiducia e il supporto che ci rinnova per il terzo anno consecutivo. Una partnership che ci permette, non solo di realizzare i desideri di alcuni dei nostri bambini, ma anche di dare visibilità al nostro brand e alla nostra mission attraverso bus turistici in ben dodici città italiane”, ha aggiunto Sune Frontani, dg e co-fondatrice Make-a-Wish Italia.

News Correlate