lunedì, 17 febbraio 2020

Parte il countdown per BTO2020: incontri e workshop ispirati all’Onlife Manifesto

Con 80 panel, 150 relatori confermati e una lista di ‘big’ da tutto il mondo, torna BTO – Buy Tourism Online, evento leader in Italia sul binomio travel online e innovation, in programma con l’edizione 2020 alla Stazione Leopolda di Firenze il 12 e 13 febbraio.

Due giornate di incontri e workshop per gli operatori del settore, quest’anno ispirati all’Onlife Manifesto della Commissione Europea e con 4 percorsi tematici: Hospitality, dedicato all’hotellerie indipendente e di catena; Destination, percorso pensato per le destinazioni, dalla governance al marketing territoriale; Digital Strategy & Innovation, con contenuti trasversali di supporto a manager del turismo, consulenti e web agency; Food & wine.

“Quest’anno BTO – racconta l’assessore al turismo della Regione Toscana Stefano Ciuoffo – si apre all’insegna dell’innovazione. Sarà un’occasione per interrogarci su questo mondo applicato al viaggio, su cosa ci manca e su quali spazi sono ancora possibili”.

“Siamo dentro una rivoluzione quotidiana – prosegue Francesco Tapinassi, direttore di BTO2020 – On Life vuol dire riportare al centro l’idea di una tecnologia amica che aiuti anche a recuperare il turismo delle relazioni”.
Dal punto di vista delle aziende, incalza Claudio Bianchi, vicepresidente della Cciaa di Firenze,”la digitalizzazione e la raccolta dati possono aiutare a capire cosa sta per accadere un secondo prima che accada, che per un’azienda può significare vita o morte”.
“Sono 55 milioni gli italiani che usano uno strumento digitale – commenta Francesco Palumbo, direttore di Toscana Promozione Turistica – Ovvero 9 italiani su 10. In media, ci passano 6 ore al giorno. Il 96% guarda video e 2 su 3 fanno acquisti on line”.
“La tecnologia non ha ucciso l’intermediazione nel turismo – assicura Tapinassi – Il 60% del fatturato al mondo è ancora off line, anche se l’online cresce del +3% annuo. Ed è interessante come alcune ricerche segnalino tra i post millennials un forte recupero della presenza umana al momento dell’acquisto del viaggio”.

A Firenze, si parlerà di sostenibilità applicata al travel con BWH Hotel Group o Skyscanner, che per la prima volta inserisce l’indice di impatto ambientale tra le caratteristiche dei voli che propone. Ma anche della distribuzione del “dopo Thomas Cook”, pagamenti digitali, reputazione, blockchain e del progetto Wonder Grottole di Airbnb. Fino all’online restaurant reservations tra OpenTable e TheFork.

News Correlate