Guida Michelin, dopo NY punta su Las Vegas e L.A.

Sono ancora due città ‘emergenti’ per numero e qualità dei locali

Il responsabile delle guide Michelin, Jean-Luc Naret, presentando a New York la terza edizione di quella dedicata ai ristoranti della Grande Mela, ha annunciato che la regina delle guide gastronomiche punta ora su Los Angeles e poi su Las Vegas, due città considerate emergenti per il numero e la qualità dei ristoranti. La scena culinaria di Los Angeles è considerata in grande ascesa, visto anche il numero crescente di ottimi ristoranti italiani veri (cioé non italo-americani). A Las Vegas i grandi alberghi di lusso fanno a gara per avere ognuno una serie di ristoranti di alto livello, talvolta con risultati molto buoni. Per quanto riguarda New York, i ristoranti con tre stelle sono gli stessi tre delle precedenti edizioni: “Jean Georges” del francese Jean George Vongerichten, “Le Bernardin” di Eric Ripert, “Per Se” dello chef californiano Thomas Keller. I due stelle sono sei, la stella unica va a 33 ristoranti. Per il secondo anno consecutivo la Michelin newyorchese pubblica nell'edizione 2008 una lista di 71 ristoranti a buon mercato: cioé meno di 25 dollari a cena con un bicchiere di vino.

News Correlate