giovedì, 29 Luglio 2021

Barcellona, la Sagrada Familia non sarà più abusiva dopo 133 anni

Dopo 133 anni dall’inizio della sua costruzione la Sagrada Familia non sarà più abusiva. E’ il risultato dell’accordo “storico” fra il comune di Barcellona e l’ente responsabile della costruzione dell’opera di Gaudí, in base al quale la basilica pagherà nei prossimi 10 anni 36 milioni di euro. I fondi contribuiranno alle spese per i trasporti, l’arredo urbano e la sistemazione dell’area circostante il monumento, visitato ogni anno da 4,5 milioni di turisti per entrate stimate in 50 milioni di euro l’anno.

In cambio, secondo fonti municipali citate dai media, le due amministrazioni hanno concordato varianti al piano regolatore e il piano speciale urbanistico necessario a regolarizzare le opere, in modo che i responsabili dell’ente possano ottenere le licenze edilizie, che cominceranno a pagare dal 2019, e i permessi per il completamento della costruzione, previsto nel 2026.

Dall’intesa è rimasta esclusa la questione più spinosa, che riguarda il completamento della facciata della Gloria della basilica, con la scalinata di accesso prevista dal progetto originario di Gaudí nell’attuale calle Maiorca, che per essere realizzata comporterebbe l’espropriazione di un intero isolato di 150 abitazioni residenziali. Dunque, l’ultimazione dell’opera maestra di Gaudí, iniziata nel 1882, dovrebbe concludersi nel nel giro di otto anni.

 

News Correlate