sabato, 23 Gennaio 2021

Aeroporti: Enac e Geasar firmano la prima convenzione per la security

L’aeroporto di Olbia Costa Smeralda diventa il primo in Italia a effettuare il controllo al 100%

L’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile e la società di gestione dell’Aeroporto di Olbia Costa Smeralda GEASAR S.p.A., hanno siglato in data 25 Marzo 2003 la prima Convenzione in Italia per la realizzazione del “sistema di controllo del 100% dei bagagli da stiva”, la quale prevede un finanziamento da parte dell’ENAC pari a 3 milioni di euro. Per l’attuazione della Convenzione, GEASAR ha bandito una gara d’appalto a livello europeo per la fornitura dell’intero “sistema di controllo dei bagagli”. Le indicazioni e la puntuale collaborazione dei vertici dell’ENAC in merito alle modalità per poter accedere ai fondi stanziati per la “security” sono stati fondamentali per il positivo risultato conseguito dalla società di gestione dell’aeroporto di Olbia. In particolare il sistema di controllo dei bagagli prevede una integrazione tecnologica fra l’attuale smistamento dei bagagli diretti in stiva ed una serie di sensori posizionati lungo il percorso, che verificano il contenuto dei bagagli, rilevando la natura dei materiali presenti. L’acquisizione di queste nuove tecnologie accresce il valore dei servizi per i passeggeri che la nuova aerostazione del “Costa Smeralda”, recentemente aperta con piena funzionalità delle infrastrutture e dei servizi ai passeggeri e agli operatori, potrà offrire nell’immediato futuro. Il nuovo aeroporto si sviluppa su un’area coperta di 32.000 mq. che vede sostanzialmente triplicata l’area complessiva rispetto alla precedente aerostazione. Un successo e un’ulteriore dimostrazione delle capacità gestionali della società che ha assunto la responsabilità operativa dell’ingente investimento pubblico (circa 30 milioni di €uro) coordinato dall’ENAC. Il capitale sociale della GEASAR è di €7.749.000 e la compagine azionaria è costituita da Meridiana (79,79%), Camera di Commercio di Sassari (10,0%), Camera di Commercio di Nuoro (8,42%), Regione Autonoma della Sardegna (1,59%) e Consorzio Costa Smeralda (0,20%).

News Correlate