Aeroporti, San Marino nel capitale di Aeradria

La Provincia ha ceduto il 3% dell’aeroporto di Rimini

La Repubblica di San Marino è entrata nel capitale sociale di Aeradria, la società che gestisce l’ aeroporto di Rimini. Nel pomeriggio di martedì scorso, infatti, nella sede della Giunta della Provincia di Rimini, è stato sottoscritto il contratto di compravendita di azioni di Aeradria fra l’ Amministrazione Provinciale e la Repubblica del Titano. La Provincia di Rimini ha ceduto il 3% delle proprie azioni (ne deteneva il 32,01% e rimane dunque ancora socio di maggioranza) a San Marino per un importo complessivo di 204.000 euro. L’ operazione è stata concordata da tempo con tutti i soci della società di gestione dell’ aeroporto internazionale ‘Federico Fellini’, che hanno rinunciato al loro diritto di prelazione sulle azioni. La delegazione di San Marino era composta dal Segretario di Stato Paride Andreoli (Trasporti) e da due sindaci di Governo, Giovannini e Raschi, che materialmente hanno firmato il contratto. Per la Provincia di Rimini il contratto è stato sottoscritto dal dirigente dell’ Ufficio Patrimonio, Isabella Magnani, e rogato dal segretario generale, Vincenzo Priolo.

News Correlate