lunedì, 23 Novembre 2020

Aitr, le comunità locali devono essere al centro delle politiche del turismo

In occasione della Giornata Mondiale del turismo riflessione su un altro modo di fare vacanza

L’Associazione Italiana Turismo
Responsabile (Aitr), in occasione della Giornata Mondiale del
Turismo, ha riaffermato
il proprio impegno per un turismo che riconosca la centralita’
dei diritti e degli interessi delle comunita’ locali che
ospitano i viaggiatori e i turisti nei luoghi di destinazione.
Secondo Aitr le comunita’ locali devono vedersi riconosciuta
la piena sovranita’ nelle decisioni riguardanti lo sviluppo
turistico sostenibile dei loro paesi e del loro territorio, e
devono poter giocare un ruolo primario sul piano imprenditoriale
e professionale, fruendo di tutte le ricadute positive che il
turismo puo’ produrre in termini economici, occupazionali e
sociali.
Da parte degli operatori turistici che organizzano viaggi e
da parte dei visitatori e dei turisti – prosegue l’Associazione
– devono essere adottate le migliore pratiche affinché sia il
territorio con le sue attrattive naturalistiche e
storico-artistiche sia le culture locali siano pienamente
rispettate. Aitr, nel ribadire il proprio impegno, si rivolge
all’ industria turistica perché accresca la propria sensibilita’
verso questi temi e adotti pratiche conseguenti e appropriate.
I soci di Aitr, 63 fra associazioni e cooperative, sono
convinti che il pieno rispetto delle popolazioni locali, del
loro territorio, del loro patrimonio monumentale e naturale,
delle loro culture e tradizioni, delle legittime aspettative che
nutrono verso il turismo, favorisca la creazione di un clima
cordiale, amichevole e anche sicuro nelle destinazioni
turistiche, un clima di cui potranno beneficiare anche gli
ospiti, i turisti, che vivranno la loro esperienza di vacanza in
un ambiente non ostile ma anzi aperto alla conoscenza reciproca
nel rispetto fra le persone. E oggi, conclude l’Associazione,
appaiono veramente attuali i temi della conoscenza e della
comprensione reciproca fra culture diverse, del rispetto, dell’
amicizia e della solidarieta’, come condizioni per una societa’
piu’ giusta e pacifica.

News Correlate