mercoledì, 19 Giugno 2024

Alitalia, al Cda si parla dell’acquisizione di Meridiana

Secondo indiscrezioni l’80% della compagnia dell’Aga Khan potrebbe passare di mano in settimana

L’acquisizione dell’80% di Meridiana è l’ipotesi più probabile che dovrebbe essere sottoposta oggi al cda di Alitalia. E’ praticamente la quota detenuta dall’Aga Khan e pari a circa 120 milioni di euro. Con questa acquisizione, Alitalia passerebbe dal 55% al 71% del mercato domestico. Meridiana è il terzo vettore nazionale con un fatturato di 320 milioni di euro nel 2002 e una flotta di 21 aerei. L’accelerazione nella trattativa farebbe pensare ad una chiusura dell’affare in tempi brevi, addirittura in settimana. Secondo indiscrezioni, per la cessione del pacchetto di maggioranza il principe ismaelita (che detiene direttamente il 17,59% e attraverso due finanziarie il 61,70%) incasserebbe una cifra vicina ai 120 milioni di euro. Una delle condizioni dell’ accordo sarebbe il mantenimento della sede di Meridiana in Sardegna. Nel 1999 c’ erano state trattative della compagnia sarda con diversi vettori europei (tra cui Air France e Klm) che non andarono a buon fine. Sembra dunque poter cominciare il conto alla rovescia per l’alleanza che porterebbe la compagnia di bandiera a ‘fare massa critica’. Dopo il fallimento della trattativa con Volare Group, Meridiana è rimasta in pole position anche all’indomani della scadenza dell’esclusiva il 30 maggio scorso. La riapertura di un dialogo con Air One non è avvenuta in quanto la compagnia di Toto non risponde alle necessità strategiche di Alitalia poiché il suo network si sovrapporrebbe a quello operato da Alitalia, prestando quindi maggiormente il fianco a possibili rilievi da parte dell’Antitrust. La scelta del vettore alleato per il mercato domestico dovrebbe consentire ad Alitalia di offrire piani tariffari più convenienti, consentendole così il rilancio a cui si sta lavorando. Fondata il 29 marzo del 1963 dall’ Aga Khan col proposito di favorire la crescita turistica della nascente Costa Smeralda, la compagnia si chiamava Alisarda e cominciò ad operare nel 1964 con aeromobili Beechcraft C-45 da otto posti. Dai 186 passeggeri del primo anno si passò ai circa 20 mila del 1968, per superare nove anni dopo (1987) la soglia del milione. Il nome è stato cambiato in Meridiana nel settembre del 1991 e attualmente la compagnia dispone di una flotta di 21 aerei, ha 1.400 dipendenti e ha trasportato lo scorso anno 3,3 milioni di passeggeri con un fatturato di oltre 360 milioni di euro. Il cda di Alitalia è chiamato anche a valutare quale percentuale della quota di Alitalia Airport cedere e a scegliere l’eventuale partner nei servizi di terra (handling) forniti dalla controllata al 100% da Alitalia. L’advisor At Kearney ha consegnato un rapporto nel quale è contenuta la procedura per la cessione di una quota di Alitalia Airport, che fornisce servizi di terra oltre che ad Alitalia ad altri clienti in 18 aeroporti italiani.

News Correlate