giovedì, 26 Novembre 2020

Alitalia: Cisl, bisogna fare luce sulle dimissioni di Mengozzi

E’andato via senza un perché e la situazione è esplosiva

”L’uscita di Mengozzi dall’Alitalia è un fatto molto preoccupante perché non avviene in modo trasparente”. Lo ha detto venerdì a Palermo il segretario confederale della Cisl, Raffaele Bonanni. ”L’unica cosa che sappiamo è che il capo dell’Alitalia si dimette senza un perché. E’ una sorta di resa di fronte ad una situazione esplosiva. Sarebbe bene fare trasparenza su queste dimissioni. Riteniamo che sia un fatto molto preoccupante, perché la vicenda non avviene sulla bocciatura di un piano industriale, ma proprio sull’incapacità di dare all’Alitalia un assetto che la renda pronta per una alleanza con altri partner più forti. Ma tutto ci possiamo consentire ma non la subalternità con questi gruppi stranieri. Ecco perché il piano industriale diventa uno snodo fondamentale”. ”L’agonia dell’Alitalia dura ormai da anni – ha ricordato Bonanni – Il Governo ha delle responsabilità gravi in questa vicenda. Le compagnie straniere che dovrebbero diventare alleati dell’Alitalia sono aziende in mani salde. C’è stata una politica nazionale tutta votata a sostenere politicamente ed economicamente le compagnie di bandiera. L’Italia non ha fatto altrettanto con l’Alitalia. Ed adesso il conto da pagare sarà molto salato”.

News Correlate