domenica, 13 Giugno 2021

Alitalia, l’Antitrust non è contraria a priori alle allenaze

Tesauro, esistono dei criteri, ma ogni alleanza va esaminata

L’Antitrust ”non è contraria a priori” ad alleanze tra compagnie aeree, e quindi neppure a
quella che Alitalia ha in programma di stringere con Meridiana. Lo ha detto il presidente dell’Autorità, Giuseppe Tesauro, a margine di una sua audizione alla Camera. L’Antitrust, ha spiegato il Garante della concorrenza, ”ha fissato dei criteri” per le alleanze tra vettori che volta per volta devono essere verificate: ”per dire se siamo favorevoli o meno bisogna prima vedere come verrà fatta quest’alleanza. A priori non si può dire niente”.
”La concentrazione nelle compagnie aeree – ha poi spiegato Tesauro nel corso dell’audizione – non ci preoccupa di per sè, se è funzionale a produrre maggiore efficienza. Ci preoccupa invece quando punta ad eliminare rotte e ad aumentare le tariffe, ci spaventa se per la stessa tratta porta a pagare il triplo rispetto a quanto fa pagare una compagnia straniera. E’ negativa la concentrazione che non rende più efficiente il mercato ma che punta al contrario a rendere più rarefatto il mercato espellendo concorrenti”. ”La politica antitrust – ha concluso Tesauro – non punta al nanismo delle imprese”.

News Correlate