Atlantide, proposte per il turista responsabile

Soggiorni per immergersi nella natura e assaporare la vita locale

Per il turista “eco-responsabile” che insieme alla natura vuol conoscere gli abitanti del territorio, la loro cultura e le loro tradizioni, sono in arrivo
alcune proposte da Atlantide, la cooperativa di Cervia che con i suoi biologi, naturalisti, geologi, opera nei settori dell’ambiente e del turismo. Gli appassionati del mare, che non si accontentano di una nuotata e della tradizionale vita di spiaggia, potranno salire sui pescherecci della riviera
adriatica, pescare e mangiare a bordo, condividendo due giornate con chi del mare conosce tutti i segreti. Per chi ama i silenzi dei boschi, le camminate e l’immersione nella natura, c’è la possibilità di trascorrere una breve vacanza in Appennino a stretto contatto con i boscaioli. Oppure si possono esplorare le saline di Cervia e di Comacchio, facendosi raccontare dagli antichi salinari le storie legate all’ ‘oro bianco’. O trascorrere un week end nella zona della diga di Ridracoli, incontrando anche gli ultimi cavatori di pietra. Durante i vari percorsi, tutti della durata di due giorni, si può richiedere l’ accompagnamento delle guide ambientali, una nuova figura introdotta da una recente legge regionale. Con questo progetto, che va ad aggiungersi agli itinerari didattici, punto di forza della coop Atlantide, il presidente Mauro Conficoni vuole arricchire l’ esperienza del turista facendolo entrare in contatto con usi e costumi della gente del posto.

News Correlate