venerdì, 18 Giugno 2021

Bruxelles più morbida sugli aiuti di Stato per servizi di interesse generale

Nel trasporto aereo e marittimo saranno riviste le soglie nei collegamenti con le isole

Bruxelles studia regole
comunitarie nuove e piu’ leggere per gli aiuti di Stato che
servono a compensare i servizi di interesse generale.
La Commissione europea, nella sua riunione di mercoledi’,
sara’ chiamata ad esaminare una proposta della commissaria Ue
alla Concorrenza, Neelie Kroes, che costituisce la prima
applicazione del programma relativo agli aiuti di Stato.
La comunicazione della commissaria Neelie Kroes indica la necessita’ di un’esenzione dall’obbligo di notifica applicabile a quelle compensazioni per
un ammontare annuo di 30 milioni di euro attribuite a imprese il cui giro d’affari non superi i 100 milioni di euro.
Alcune compensazioni nel settore del trasporto aereo o
marittimo per raggiungere le isole, cosi’ come alcuni porti ed
aeroporti, sono invece sottoposti a soglie precise, definite in
base al volume dei passeggeri. Una loro valutazione, dopo
quattro anni, dara’ la possibilita’ di rivedere queste soglie e
le regole specifiche in base all’evoluzione dei servizi
pubblici.
Gli altri servizi di interesse generale che, in base ad uno
particolare quadro comunitario, non saranno coperti da
indicazione specifiche resteranno invece sottoposti all’ obbligo
di notifica per evitare ogni distorsione della concorrenza.

News Correlate