mercoledì, 20 Gennaio 2021

Cina, nasce città in stile europeo dove non si parla mandarino

Sorgerà nei pressi di Pechino entro 5 anno. Prevista costruzione di un castello all’inglese

Sarà aperta sia ai turisti cinesi che a quelli stranieri la nuova città cinese in cui sarà vietato parlare il mandarino. La città, di ispirazione europea, sorgerà della contea di Miyuan, nei pressi di Pechino, nel giro dei prossimi cinque anni. Il progetto prevede la costruzione di un castello di tipo inglese di 67 ettari trasformando le case locali in abitazioni con giardini. A tutti i visitatori sarà offerto un passaporto e sarà vietato di parlare in cinese, per dare a tutti l'impressione di vivere all'estero. Il governo locale ha investito 4,5 milioni di yuan, oltre 450 mila euro, per riconvertire 16 cortili di case contadine in abitazioni di stile inglese, offrendo 3mila euro ai proprietari. 

 

News Correlate