venerdì, 27 Novembre 2020

Codacons, settimana bianca a peso d’oro

Rilevati aumenti tra il 5 e il 20%

La settimana bianca per gli Italiani si fa sempre più salata. Per le vacanze sulla neve ogni famiglia spenderà quest’anno almeno 90 euro in più. A stilare il ‘caro-prezzi’ è il Codacons che sottolinea come per sci, scarponi, abbigliamento e lezioni si spenderà dal 5 al 20% in più rispetto alla passata stagione. Se fino allo scorso anno il prezzo medio di un’ora di lezione individuale di sci – rileva l’ associazione dei consumatori – era mediamente di 50.000 lire in alta stagione, oggi le tariffe sono state ritoccate portandole a 28-29 euro (pari 54.215-56.151 lire, +10%). In bassa stagione, invece, le lezioni individuali passano da 40.000 lire a 22 euro (pari a 42.598 lire, +6%), mentre per 3 giorni di lezioni collettive della durata di 2 ore passano dalle 90.000 lire in bassa stagione a 47 euro (91.004 lire), in alta stagione da 110.000 a 60 euro (116.176 lire, +6%). Stesso discorso per i corsi di Snowboard: se 5 lezioni collettive da 2 ore al giorno costavano lo scorso anno mediamente 150.000 lire ora vengono almeno 80 euro (154.901 lire, +3%). Per non parlare di sci scarponi e doposci. Per sci professional e non il Codacons rileva aumenti del 10%, da un minimo di 50 euro ad un massimo di 650 euro. Per scarponi e doposci gli aumenti sono dell’8-10% per quelli da donna e da uomo e del 15% per quelli da bambino. I prezzi variano dai 28 ai 450 euro. L’arrotondamento al rialzo tocca
anche l’abbigliamento. Giacche a vento, salopette, guanti maschere e altri accessori subiscono aumenti dal 10% al 15%

News Correlate