martedì, 22 Giugno 2021

Codacons, T.O. condannato per spiaggia con divieto di balneazione

Sul depliant di Fuerteventura era stato celato il cartello di divieto

Dalla foto del depliant pareva una
meravigliosa spiaggia di Fuerteventura, peccato non fosse
ritratto il cartello con divieto di balneazione: per questo il
giudice di pace di Bologna Franca Ugolini ha condannato un tour
operator a pagare a una turista iscritta a Codacons oltre 1.700
euro a titolo di risarcimento, danno da vacanza rovinata e spese
legali. Lo ha reso noto il vicepresidente dell’associazione
consumatori, Bruno Barbieri.
Il tour operator – sempre secondo la nota di Codacons – non
aveva accettato di rimborsare in una prima fase stragiudiziale
la cliente ed era cosi’ stato citato davanti al giudice. La
turista, che insieme a un’amica aveva scelto quella vacanza per
poter fare delle belle camminate in spiaggia, ha dovuto ogni
mattina salire in auto e percorrere diversi chilometri per
trovare una piccolissima spiaggia senza servizi dove prendere il
sole e fare bagni a mare.
Secondo il Codacons, questo e’ solo uno dei numerosi casi di
turisti giustamente insoddisfatti del pacchetto vacanze veduto
loro che si rivolgono all’associazione dopo aver contestato
entro 10 giorni dal rientro i disservizi subiti e che riescono a
ottenere dai giudici di pace oltre a un sostanzioso rimborso sul
costo del pacchetto turistico anche una cifra a titolo di
risarcimento da vacanza rovinata.

News Correlate