Compagnie aeree Usa, assistenti di volo sul piede di guerra

Con la scusa della bancarotta si stanno tagliando i salari

Assistenti di volo sul piede di guerra negli Stati Uniti. Il presidente della Association of Flight Attendents – l’organizzazione sindacale che ne rappresenta 46.000 spalmati su sette compagnie aeree – ha chiesto al board dell’associazione il via libera per uno sciopero nazionale su tutto il territorio americano. L’astensione dal lavoro – secondo la numero uno dell’Afa, Patricia Friend – servirebbe a segnalare il malcontento degli assistenti di volo di fronte alla continue minacce di bancarotta sventolate dai vettori a stelle strisce al fine di strappare concessioni in merito alla riduzione dei salari ed eliminare piani pensione e copertura sanitaria a favore dei dipendenti. ”Ovunque si guardi – viene spiegato dalla Friend ai media statunitensi – gli assistenti di volo sono costretti a lavorare più a lungo e a ridurre i tempi di riposo venendo pagati sempre di meno” da parte di compagnie aeree che utilizzano lo spettro di una bancarotta per ridurre i propri costi.

News Correlate