domenica, 17 Gennaio 2021

Conferenza nazionale del turismo a Lamezia/2

Il ministro Marzano: Competenza alle Regioni, ma servono standard di qualità omogenei

Per il turismo “il Governo può fare, ma nessuno meglio degli enti locali e dei governi locali conosce la scala delle priorità, diverse da regione a regione”. Lo ha detto il ministro per le Attività produttive e il Turismo Antonio Marzano, aprendo i lavori della prima Conferenza nazionale del turismo di Lamezia, dopo la modifica del titolo V della Costituzione che dà alle Regioni la competenza. “E’ fondamentale – ha aggiunto Marzano – che le regioni abbiano tutte le opportunità e le responsabilità prioritarie del settore”, ma la comptenza alle regioni “non vuol dire – ha osservato il ministro – che non si debbano trovare soluzioni unitarie, è importante definire standard di qualità omogenei tra le Regioni, comuni definizioni di impresa turistica ed essere capaci di affrontare i grandi eventi internazionali, sono cose che richiedono un contributo anche del Governo”.
Nel ricordare l’importanza che ha il turismo per l’economia italiana, Marzano non ha mnacato di sottolineare che “a guardare i numeri i flussi verso il Sud sono tuttora molto poveri” e il ministro ha puntato il dito sulla carenza delle infrastrutture nel Mezzogiorno: “Servono aeroporti, strade e strutture sanitarie, porti”. Marzano ha aggiunto che “le esigenze delle imprese vanno salvaguardate con un programma di istruzione e di formazione per migliorare i servizi per l’incontro tra offerta e domanda di lavoro”. Sviluppare un sistema turistico orientato a un’offerta di qualità che “coniuga progetti di recupero, apertura e valorizzazione del patrimonio culturale e amnientale”, ha concluso Marzano.

News Correlate