lunedì, 17 Gennaio 2022

Fiuggi punta sul Casinò per il rilancio del comparto turistico

L’Amministrazione comunale ha rivolto un appello al Premier Berlusconi e al Ministro Pisanu

Da Fiuggi arriva un
appello al presidente del Consiglio Silvio Berlusconi e al
ministro dell’Interno Giuseppe Pisanu per ottenere l’istituzione
di un casino’ nella cittadina termale, da tempo candidata, cosi’
come Anzio e Civitavecchia, ad ospitare i ‘tavoli verdi’ nel
Lazio.
”Siamo stanchi di aspettare – afferma l’assessore al
Turismo, Stefano Giorgilli di An – e chiediamo al presidente del
Consiglio e al ministro dell’Interno di sostenere l’iniziativa
legislativa per arrivare in tempi rapidi all’apertura di un
casino’ nella nostra citta”.
”A noi – continua Giorgilli – preme aprire una casa da
gioco, perche’ con questa nuova struttura vogliamo dare un
ulteriore contributo al rilancio del turismo che gia’ sta
facendo vedere risultati confortanti con la nuova politica e le
scelte strategiche decise dall’amministrazione comunale. Ci
troviamo pero’ nell’impossibilita’ di attuare il progetto
perche’ dal governo nazionale non arrivano le attese risposte in
termini legislativo”. Protesta anche il presidente degli albergatori, Franco
Tucciarelli: ”Da tempo – sottolinea – chiediamo di poter aprire
una casa da gioco ma finora non c’e’ stato nulla di concreto.
Noi puntiamo ad aprire un casino’ perche’ in questo modo il
turismo conoscera’ una nuova fase di sviluppo”. Da tempo si discute di progetti simili anche per la Sicilia, con Taormina in testa alla lista. E anche in questo caso non sono mancate le promesse dei politici, a cominciare da Gianfranco Miccichè che ha parlato spesso di Golf e Casinò per la riqualificazioen del turismo siciliano. Vedremo, magari se ne riparlerà a ridosso del prossimo turno elettorale.

News Correlate