domenica, 13 Giugno 2021

Grand Tour 05, la grande vela fa tappa in Sicilia

Granata, il turismo siciliano ha già tracciato la sua rotta

L’assessore Regionale al Turismo, Fabio Granata, comunica che è in dirittura d’arrivo la grande stagione velica siciliana. Dopo il campionato nazionale IMS dello Ionio e Basso Tirreno, a Siracusa dal 25 al 27 giugno, e la contemporanea partenza da Saint Tropez del prestigioso trofeo per vele d’epoca “Bailli de Suffren”, con tappe a Palermo dal 2 al 3 luglio, toccherà nuovamente a Siracusa essere protagonista. Dal 9 al 12 luglio, scafi in acqua con il “Trofeo Città di Archimede” “La Sicilia, nell’anno dedicato al viaggio, riprende il suo ruolo naturale di capitale nautica del Mediterraneo con l’organizzazione di grandi manifestazioni veliche nazionali e internazionali programmate per il 2005, che culmineranno in settembre nell’America’s Cup a Trapani. Queste manifestazioni comporteranno un notevole incremento delle attività diportistiche e la “nobile Trinacria” non si farà trovare impreparata a fronteggiare le nuove richieste di approdi e la domanda di turismo culturale associata alle grandi manifestazioni. Oggi, il mare siciliano riconquista il proprio ruolo naturale, di protagonista dell’economia diportistica”, commenta Granata. Saranno due delle più importanti città a vocazione marinara, Palermo e Siracusa, ad ospitare le più prestigiose manifestazioni veliche del Mediterraneo, dedicate ai grandi scafi d’epoca: i trofei “Bailli de Suffren” e “Città di Archimede”. Se Palermo costituirà la tappa di arrivo dalla località sarda di Porto Rotondo per le imbarcazioni che proseguiranno la stagione agonistica a Malta, Siracusa sarà invece tappa di rientro da Malta. In particolare, Siracusa sarà sede di un trofeo completamente dedicato alle vele d’epoca, alle vele latine ed alle tipiche barche da pesca siciliane. La tappa palermitana si articolerà in due giornate, il 2 e 3 luglio prossimi e vedrà la partecipazione di oltre 20 grandi scafi d’epoca, ospitati nella Marina di Villa Igiea, prima di prendere il largo in direzione di Malta per l’ultimo appuntamento del trophee. E proprio per offrire ai partecipanti provenienti da gran parte d’Europa l’ulteriore possibilità di godere della natura, del mare e del vento siciliani al ritorno da La Valletta, è stato organizzato a Siracusa il “Trofeo Città di Archimede”, dal 9 al 12 luglio 2005. I due eventi, organizzati dall’assessorato regionale al Turismo con la collaborazione di Mario Costa, presidente della Sezione di Siracusa della Lega Navale Italiana e di Paco Wirz, olimpionico e campione del mondo di windsurf, sono ispirati alla “risorsa mare”, alle tradizioni marinaresche della Sicilia, alla storia ed alla cultura greca. Gli equipaggi e gli armatori parteciperanno ad un programma di numerose manifestazioni veliche e culturali a Siracusa, e giorno 11 luglio le acque di Ortigia vedranno le Signore del mare sfidarsi in una serie di regate sulle boe, oltre alla passerella finale. Per Seneca – conclude Fabio Granata – “non esiste vento favorevole per chi non sa dove andare”. “La Sicilia, invece, ha già tracciato la sua rotta”

News Correlate