mercoledì, 25 Novembre 2020

Iata, il caro-carburante sta incidendo anche sul traffico passeggeri

Bisignani, riviste le stime per il 2005 e non possiamo fare previsioni per il prossimo anno

Il petrolio pesa come un macigno sull’industria del trasporto aereo e rallenta anche la crescita del traffico passeggeri che quest’anno, secondo le ultime previsioni della Iata, dovrebbe essere pari a non piu’ del 7%, al di sotto quindi delle precedenti stime di un +8%. Difficile invece fare previsioni per il 2006. ”La situazione si sta muovendo tanto velocemente e il prezzo del carburante sta cambiando con tanta velocita’ – ha spiegato il direttore generale e amministratore delegato della Iata Giovanni Bisignani – che e’ difficile dare un giudizio per il prossimo anno”.

News Correlate