domenica, 29 Novembre 2020

Le Regioni italiane critiche sulla riforma dell’Enit

Non piace l’idea del Governo di affidarne il controllo a Sviluppo Italia

Le Regioni italiane si apprestano a esprimere forti riserve sulla proposta del governo di affidare a Sviluppo Italia il controllo della futura agenzia ‘Italia
Turismo spa” in sostituzione dell’Enit. E’ quanto trapela a Genova alla vigilia di un incontro sulla proposta di riforma dell’ Enit degli assessori regionali e delle province autonome in programma a Genova.
”Al di la’ del merito delle proposte, che esamineremo insieme – ha spiegato il coordinatore degli assessorati al turismo, Gianni Plinio – colpisce il metodo del mancato incontro su questi temi con il governo per un preventivo confronto con le Regioni”. Sul tavolo c’e’ l’emendamento al disegno di legge che il
governo sta predisponendo per il rilancio e lo sviluppo del comparto turistico e che prevede, ha ricordato Plinio, la costituzione dell’ agenzia ‘Italia Turismo Spa’, in sostituzione dell’Enit, con una maggioranza delle quote detenute da Sviluppo Italia Spa e con la possibilita’ per le regioni di acquisire le
altre quote di minoranza”.

News Correlate