martedì, 29 Settembre 2020

Musei, gli Uffizi segnano il passo

Crollo dell’11% nelle presenze anche a causa delle lunghe code

Si deve trascorrere troppo tempo in
fila prima di entrare agli Uffizi, e cosi’ a luglio i turisti
hanno dimostrato la loro insofferenza diminuendo le presenze
nella Galleria dell’ 11% e premiando, invece, gli altri musei
fiorentini dove si e’ registrato un aumento complessivo generale
delle presenze fino a un totale di 471.071 unita’(+1,14%).
Il dato e’ riferito al luglio scorso confrontato con lo
stesso mese del 2004.
Per l’ ingresso agli Uffizi possono occorrere, in certi
giorni, fino a due, a volte tre ore di attesa, e non sono pochi
coloro che rinunciano e si dirigono con un cambio di programma a
visitare altri musei o monumenti di Firenze.
Cosi’, mentre in luglio gli Uffizi hanno registrato 129.476
presenze contro le 145.565 del luglio 2004, per un calo pari a
16.089 ingressi, gli altri musei hanno dato tutti segni
positivi. Tra i principali sono evidenziati il +13,12 per cento
alla Galleria Palatina, il +12,8% al Bargello e il +9,5% alle
Cappelle Medicee, mentre la Galleria dell’ Accademia ha avuto un
risultato uguale al luglio 2004 (circa 141.000 ingressi).

News Correlate