domenica, 11 Aprile 2021

Nuova proprietà per il Grand Hotel Rimini

Passa ad Advance Hotel l’albergo immortalato da Fellini in “Amarcord”

Il più ‘vecchio’ ha 41 anni, gli altri due soci 38 e 39: sono i tre imprenditori che attraverso la loro società di gestione alberghiera “Advance Hotel” (spa con sede a Milano) si sono assicurati la maggioranza della proprietà del Grand Hotel di Rimini, il mitico cinque stelle- lusso aperto nel 1908 e immortalato da Federico Fellini nel suo “Amarcord”. Il socio ‘anziano’ è il bergamasco Casto Iannotta, presidente di Advance, che ha condotto l’operazione insieme al tedesco Ernst Rothenberger e al riminese Pierpaolo Bernardi, titolare di alcuni hotel e attuale presidente di Aeradria, la società pubblica che gestisce l’aeroporto di Rimini. “Entro ottobre presenteremo i nostri piani di sviluppo e di intervento per il Grand Hotel, ma sul costo dell’operazione cifre non ne faccio – dice Iannotta – Posso solo anticipare che l’investimento è a totale carico di Advance e che nell’operazione non sono presenti risorse finanziarie di altri investitori o soggetti privati. Totalmente a carico di Advance è quindi l’intervento immobiliare e nostra sarà la gestione dell’hotel”. I nuovi proprietari contano sulle potenzialità di Rimini, considerando anche che il Grand Hotel è un monumento storico dell’ospitalità italiana e che con una gestione innovativa può
contribuire al rilancio dell’ intera area.

News Correlate