mercoledì, 23 Settembre 2020

Piemonte, dopo le Olimpiadi punta al raddoppio di turisti in 5 anni

Bresso: Torino come Barcellona e Bilbao, sì a short break e voli low-cost

Dopo il boom turistico registrato con le Olimpiadi 2006 di Torino, il Piemonte vuole raddoppiare il fatturato del settore nei prossimi cinque anni, portandolo dall’attuale 2,2% del pil al 4,8% fatto registrare in media a livello nazionale. Si tratta di una vera sfida se si considera che oggi il Piemonte risulta al diciassettesimo posto italiano per la promozione turistica. Modelli a cui ispirarsi: Barcellona e Bilbao. “Vogliamo consolidare – ha spiegato la presidente della Regione Mercedes Bresso durante il convegno internazionale ‘Piemonte, incontro al futuro’ – la nuova immagine di Torino città d’ arte e di turismo. Per farlo punteremo inizialmente sugli short break, mettendo a punto pacchetti di quattro-cinque giorni combinati con voli low-cost. Torino rappresenta una meta nuova nel panorama europeo, e il turismo che vola low-cost non è fatto da persone che vogliono spendere poco, ma da persone che vogliono viaggiare molto. Questo tipo di target – osserva Mercedes Bresso – ha già visitato molto luoghi, quindi riteniamo che possa risultare attratto dalla novità che Torino e il Piemonte rappresentano in campo turistico”.

News Correlate