giovedì, 20 Gennaio 2022

Shopping più facile per i cinesi in vacanza in Italia

Accordo tra le società di carte di credito dei due Paesi

Da oggi per i turisti cinesi sarà più facile fare shopping in Italia senza dover necessariamente convertire la moneta nazionale, lo yuan, in euro. Carta Sì, società per i servizi bancari e China
Union Pay (Cup) hanno, infatti, firmato un accordo di collaborazione per l’accettazione in Italia delle carte di credito cinesi. Così dal prossimo agosto le carte Cup saranno abilitate all’utilizzo degli sportelli automatici delle banche clienti della Società per i Servizi Bancari che aderiranno all’iniziativa. L’inizativa ha un certo rilievo se si considera che secondo le stime dell’Organizzazione mondiale del Commercio riguardanti i flussi turistici, in Italia sono attesi ogni anno almeno 150 mila turisti cinesi, per una spesa media pro-capite di 1000 euro. Di questi, almeno il 35% è titolare di carta della China Union Pay, secondo stime fornite dalla stessa società.

News Correlate