sabato, 28 Novembre 2020

Sicilia prima meta del turismo nazionale da diporto

La conferma da parte dell’Isnart che ricorda anche le criticità

La nautica da diporto, in Sicilia, va a gonfie vele. Lo conferma l’Isnart (Istituto nazionale ricerche statistiche) che, nei dati contenuti nel sul rapporto, rileva, per l’ottobre di questo anno, un incremento delle prenotazioni dell’8%, facendo salire in cima alla graduatoria nazionale la Sicilia, come prima meta del turismo nazionale da diporto.
Il rapporto dell’Isnart lascia ben sperare. Dall’analisi dei flussi turistici nell’estate 2004 e dalle prenotazioni per il 2005, si rileva un trend positivo che lascia spazio all’ottimismo, anche se con i suoi 13 mila posti barca risulta ancora essere sottodimensionata rispetto alle proprie potenzialità. E nello studio dell’Isnart infatti non mancano le note amare, la carenza di imprenditorialità e di infrastrutture non permette il pieno sviluppo delle capacità dell’isola e il raggiungimento di obiettivi che potrebbero essere ben più prosperi.
Malgrado i suoi punti di debolezza i quasi due milioni di Italiani che hanno scelto la Sicilia come meta delle proprie vacanza danno conferma di una regione che vuole crescere puntando anche sulla nautica da diporto.

News Correlate