Sicurezza: Aeroservizi consulta il legale sul “decreto bagagli”

Convocato il 1 luglio a Milano l’incontro con le Compagnie aeree

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato diffuso da Aeroservizi in merito al Decreto 14 marzo 2003 relativo al servizio controlli di sicurezza sul 100% dei bagagli da stiva.
“Fermo restando la necessità dei controlli, l’addossare l’onere di tali controlli sulle compagnie aeree che a loro volta devono rifarsi dei maggiori costi, sugli operatori turistici, comporta, in un momento estremamente delicato per il settore, un ulteriore problema (non ce ne fossero abbastanza!).
Aeroservizi Air Charter Broker che, data la propria figura professionale, si trova a rivestire in alcuni casi il ruolo di Vettore Aereo (vedi F-100 EUJet Ltd basato ad Orio Al Serio) , con l’obiettivo della tutela dei propri interessi economici, ha incaricato il proprio consulente legale – Avv. Carlo Golda, Cultore di Diritto Aeronautico Università di Genova, Contrattista International BAR Association di Londra, Consigliere Nazionale AOPA – di approfondire l’analisi del decreto per verificare la possibilità di soluzione di questo aggravio sia di spesa che di organizzazione.
Ritenendo di avere individuato una strada legale per opporsi a tale addebito e volendo rendere partecipi di tale possibilità tutti i Vettori aerei italiani, Aeroservizi Air Charter Broker invita tutte le Compagnie Aeree ad un incontro in Milano il giorno 1 luglio 2003 alle ore 9.30, presso la Sala Fauno Eritrea dell’Hotel Michelangelo, Via Scarlatti (Stazione Centrale) Milano”.

News Correlate