mercoledì, 26 febbraio 2020

Southwest Airlines, scalo intermedio per donna non gradita a bordo

La donna, che intende citare la compagnia, indossava una t-shirt anti-Bush

Una donna americana e’ stata
fatta scendere da un aereo della Southwest Airlines dopo essersi
rifiutata di cambiare una maglietta anti-Bush.
Lorrie Heasley era salita a Los Angeles a bordo di volo
della Southwest destinato a Portland, nell’ Oregon indossando
una T-shirt con una parola oscena e immagini del presidente, del
il vicepresidente Dick Cheney e del segretario di stato
Condoleezza Rice.
In seguito alle proteste di altri passeggeri, l’equipaggio ha
deciso di effettuare un atterraggio fuori programma a meta’
volo, a Reno, nel Nevada, per far scendere la donna.
Ora la Heasley, che ha 32 anni, intende citare la compagnia
aerea in giudizio per quella che definisce una violazione della
liberta’ d’espressione.
”Io ho cugini in Iraq e altri parenti in partenza per la
guerra. Stiamo cercando di liberare un altro Paese e io devo
scendere dall’aereo. Per una T-shirt? Questa non e’ liberta”,
ha detto la donna al Reno Gazette-Journal.

News Correlate