martedì, 7 Dicembre 2021

Sud, rilanciare il mercato congressuale

Italcongressi: “La Sicilia eccezione in tutto il meridione”

Al Sud Italia sono ancora troppo forti le potenzialità inespresse nel comparto congressuale. Lo sottolinea Massimo Fabio, presidente Italcongressi, secondo cui “sebbene il mercato congressuale italiano, negli ultimi anni, abbia visto crescere sensibilmente la propria offerta dal punto di vista qualitativo e quantitativo, la maggiore concentrazione di strutture congressuali a causa di fattori economici e culturali si è registrata nel Centro Nord”. Infatti, nonostante il Sud Italia sia una destinazione turistica di rilievo, soltanto un piccolo numero di strutture offre servizi congressuali, a cui si aggiunge l’insufficiente presenza di centri congressi appositamente dedicati. Per il presidente di Italcongressi, poi, nel Meridione si aggiunge un ulteriore elemento condizionante, rappresentato dalle infrastrutture, soprattutto per quel che riguarda il sistema dei trasporti e dei collegamenti. “L’Italia e soprattutto il Sud hanno un forte ritardo rispetto a tutti gli altri paesi Europei per quel che riguarda il segmento del congressuale. Fa, invece, eccezione, la Sicilia i cui operatori da tempo operano sinergicamente con l’obiettivo di promuovere unitariamente il territorio. Al fine di rendere l’offerta più attrattiva, ad esempio, è stato costituto un apposito organo di coordinazione quale l’EtnaCoast”.

News Correlate