martedì, 22 Giugno 2021

TCI, il 32% degli uffici turistici non risponde

Dall’indagine del Touring Club emerge l’inefficienza di un terzo degli uffici

Gli uffici turistici italiani sono efficienti o no? Per valutarlo il Touring Club Italiano (TCI) ha inviato una e-mail in incognito a 55 Enti di informazione
turistica chiedendo informazioni, a nome di una famiglia di quattro persone, per passare sette giorni in una determinata località. Solo nel 68% dei casi è stata ottenuta una risposta mentre nel 32% dei casi c’è stato un silenzio assoluto. Per quanto riguarda poi i tempi di risposta, nell’84% dei casi e’ arrivata in tempi definiti dal TCI ‘compatibili’ con l’organizzazione della vacanza: 42% entro 3 giorni e un altro 42% entro 7; nel 16% dei casi, invece, la risposta si è fatta attendere per oltre una settimana: dai 9 giorni di Bergamo ai 32 di Crotone. La richiesta di informazioni ha riguardato sei componenti della vacanza: 1) sistemazione alberghiera in città, indirizzi e costi; 2) sistemazione in strutture agrituristiche nei dintorni; 3) percorsi di visita culturali e ambientali; 4) eventi tipici e manifestazioni; 5) indicazione di percorsi ciclabili e noleggio bici; 6) segnalazione di facilitazioni d’accesso e commerciali (city card, biglietti per ingressi cumulativi ecc.). Le risposte, secondo il TCI si sono rivelate ottime nel 47% dei casi, soddisfacenti nel 38% e non soddisfacenti nel 15%. Tra gli uffici turistici che secondo il TCI si sono mostrati più efficaci e tempestivi ci sono quelli di Torino, Padova e
Firenze.

News Correlate