martedì, 1 Dicembre 2020

Terrorismo, Airbus e Honeywell insieme per nuovo pilota automatico

Le due aziende stanno mettendo a punto un sistema che permetta di evitare ogni ostacolo

Un sorta di pilota automatico anti-terrorismo. Il consorzio aeronautico europeo Airbus e la Honeywell, società informatica americana attiva nell’aerospazio, stanno mettendo a punto un sistema di controllo dei velivoli che permetta di evitare durante il volo ogni eventuale ostacolo che possa venirsi a trovare innanzi agli aerei, montagne e grattacieli compresi. L’attività delle due imprese – iniziata per risolvere il problema di collisioni con ostacoli naturali come colline o con monumenti di altezza elevata, magari oscurati dalla nebbia – è divenuta, dopo gli attentati dell’11 settembre 2001, importante anche dal punto di vista della sicurezza e della lotta contro il terrorismo. Il servizio di controllo messo a punto da Honeywell e Airbus – e già sperimentato con risultati soddisfacenti su apparecchi di piccolo cabotaggio – è modulato sui sistemi di pilotaggio automatico in dotazione sugli aerei di linea: quando nel campo visivo del velivolo si palesa un ostacolo (di qualunque genere esso sia), la strumentazione manda immediatamente un allarme al pilota. Se questo rimane inascoltato, l’aereo, guidato da un computer, compie senza intervento dell’uomo tutte le manovre necessarie ad evitare l’ostacolo. Ciò – come viene riferito dal Wall Street Journal – potrebbe rendere vano ogni tentativo di dirottamento, trasformando il sistema di controllo in uno strumento contro il terrore. Funzionante sugli aerei più piccoli, il prodotto delle due società dovrà essere provato su mezzi di linea e, poi, valutato dalle grandi compagnie aeree e dalle amministrazioni pubbliche interessate.

News Correlate