sabato, 19 Giugno 2021

Vacanze, previsioni positive per aprile e maggio

Assotravel: il 70% degli italiani scegliera’ destinazioni nazionali

Previsioni ottimistiche per le vacanze in arrivo tra Pasqua e il primo maggio. Seppur divergendo sulle cifre, sono concordi gli operatori turistici, che pero’ sottolineano come la campagna elettorale abbia generato incertezza. “Ma se c’e’ uno stop a ridosso del weekend elettorale – ha spiegato il presidente di Astoi, Giuseppe Boscoscuro – questo non interferisce sulle giornate di Pasqua e i ponti successivi. Insomma, lo scenario appare finalmente in netto miglioramento rispetto al 2005”. Secondo l’associazione, l’aumento del numero dei passeggeri in partenza tra aprile e maggio e’ pari al 10,8% (rispetto allo stesso periodo dello scorso anno). Secondo Assotravel, la maggioranza della domanda (circa il 70%) si orientera’ verso destinazioni italiane. Del restante 30%, circa il 60% scegliera’ l’Europa e il Mediterraneo, mentre il 40% destinazioni piu’ lontane. I periodi di vacanza saranno brevi, tra i tre e i quattro giorni. La spesa media sara’ tra i 600 e gli 800 euro per Italia ed Europa, mentre si arriva a circa 1.200 per le destinazioni piu’ lontane. Positive anche le previsioni del commissario straordinario dell’Enit, Amedeo Ottaviani, secondo cui “nei giorni pasquali dovremmo registrare, tenuto conto che si tratta di un turismo diretto soprattutto verso le citta’ d’arte, un aumento di almeno il 5% rispetto alla Pasqua 2005. Ci confortano soprattutto – ha spiegato Ottaviani – i segnali provenienti dal mercato statunitense, che e’ particolarmente motivato dalle nostre citta’ d’arte, e da quelli del turismo tedesco che e’ tuttora ai primi posti in assoluto, nonostante le criticita’ degli ultimi anni”.

News Correlate