venerdì, 30 Ottobre 2020

Alpitour chiude 2011 con utile consolidato a +48%

Una tale crescita dovuta principalmente al settore eventi e al settore distributivo

Il gruppo Alpitour, di cui l'Exor perfezionerà la cessione entro fine marzo, ha chiuso l'esercizio al 31 ottobre con un utile consolidato di 18,3 milioni, in crescita di circa il 48% rispetto all'anno precedente, anche grazie all'apporto di operazioni straordinarie. Il bilancio consolidato è stato approvato dal cda, riunito a Torino sotto la presidenza di Enrico Vellano. 
A fronte di un fatturato di 1,14 miliardi, in lieve diminuzione (-3,5%), il gruppo Alpitour ha chiuso l'anno con l'ebitda in crescita rispetto allo scorso anno: raggiunge infatti 47,3 milioni contro 46,5 milioni dell'esercizio precedente, segnando un + 1,7%.
La posizione finanziaria netta consolidata si conferma positiva e aumenta sensibilmente raggiungendo circa 112 milioni di euro, tenuto conto della distribuzione di un dividendo di euro 10 milioni.
"Grazie alla strategia aziendale caratterizzata da partnership eccellenti, allargamento della base di business e investimenti in tutti i settori chiave – spiega la società –  l'esercizio appena terminato conferma il posizionamento di Alpitour quale leader assoluto del mercato italiano. I progetti di sviluppo in atto, la grande professionalità del management e di tutti i dipendenti e la solidità del gruppo Alpitour permettono di guardare con fiducia alle sfide del futuro".
La crescita dell'utile consolidato è dovuta principalmente al settore eventi con la cessione di Aw Events e al settore distributivo dove sono stati raggiunti accordi di partnership con operatori di livello nazionale come Costa Crociere. 

News Correlate